Consulenza Immobiliare
Consulenza Immobiliare
Consulenza Immobiliare
Consulenza Immobiliare

Pulizie di primavera: LA CUCINA

Organizzazione e idee chiare per affrontare le pulizie di primavera della cucina. La cosa si fa molto dura, prima di iniziare fate un po’ di yoga o tecniche di rilassamento, nonché un po’ di stretching.  


Prima regola… sempre la stessa: dall’alto verso il basso.


Scarica il file e stampa l’elenco dei lavori fondamentali che non possono essere dimenticati… gli altri verranno da sé.

CUCINA - Elenco cose da fare.pdf
Documento Adobe Acrobat [171.4 KB]

Via con le pulizie!

-        Togliere le tende: lavatele e lasciatele pronte per essere rimesse una volta terminati i lavori. Se sono tende, tipo veneziane, avvolgetele, sganciatele, e mettetele in ammollo con acqua bollente e sgrassatore (io uso ErMitico della Chante Claire). Dopo di che, sempre chiuse altrimenti si rovinano, gli passate una spazzola. Sciacquate, sciacquate e mettetele fuori (sempre chiuse) a scolare/asciugare in una bacinella.

-        Tappeti: passate l’aspirapolvere e se possibile lavarli in lavatrice e lasciarli da parte, sarà l’ultima cosa da mettere dopo aver finito tutti i lavori

-        Lavate persiane e tapparelle: ricordate che non siete né Woder Woman né Spiderman, se siete al piano alto, aprite il cassettone e lavatele da dentro srotolandole man mano in modo da pulirle anche all’esterno.

-        Lavate gli infissi: acqua e detersivo, dopo asciugateli.

-        È il momento dei vetri: terrorizza anche me, perché è una delle parti più difficili. Rimedio della nonna: carta di giornale imbevuta di poca acqua. Oppure: acqua bollente e ammoniaca. Si può utilizzare anche il tergivetro, si dimezzano i tempi ma gocciola acqua ovunque, volendo metti un vecchio tappeto sotto.

-        Togliete le ragnatele: anche se lo si fa spesso, ce ne sempre una nuova, controllare negli angoli più in alti e più bui, nei cassonetti delle tapparelle, i termosifoni.

-        Lavate i lampadari: Il lampadario della cucina tende molto a sporcarsi perché le molecole di grassi/zuccheri vanno in giro e si depositano, se potete smontatelo pezzo per pezzo e lavatelo con lo sgrassatore,  ovviamente staccate la corrente. Sfruttiamo questo momento per sostituire la lampadina che da mesi e mesi si è bruciata.

-        Lavare le porte e stipiti: soluzione acqua molto calda e detergente (io uso l’ammoniaca), dopo asciugare con panno pulito. Non aspettare che si asciughino da soli perché potrebbero rimanere aloni o peggio macchiare il legno. Se le porte hanno il vetro acetato non passate il vetril, lascia degli aloni difficili da togliere, la soluzione indicata prima è perfetta.

-        Svuotare tutti gli armadietti e i cassetti. Lavateli bene con acqua calda e aceto. Cambiare la carta per foderarli con un colore o disegno diverso. Controllare le date di scadenza… sicuro che qualcosa è andato. Man mano che li rimettete via, il consiglio è di ordinarli anche per ordine di scadenza, così farete fuori prima quelli che sono più prossimi.

-        Pulite il freezer: prima cosa sbrinarlo, la mia tecnica per non perdere tempo è utilizzare con molta molta molta attenzione il phon e raschietto per togliere tutto il ghiaccio, poi pulisco con acqua calda, aceto e/o bicarbonato (mai detersivi chimici, questa regola vale anche per il frigo).

-        Pulire il frigo: smontandolo pezzo per pezzo e pulendolo con la soluzione del freezer. Se volete potete sciacquare anche con acqua calda e limone. Terminato di asciugarlo vi consiglio di mettere una ciotolina con bicarbonato e qualche goccia di essenza di limone, serve per togliere i cattivi odori.

-        Pulire il forno: succo di limone, aceto o bicarbonato. Se molto incrostato lasciare dentro per una notte una bacinella con acqua bollente e un bicchiere di ammoniaca. Sciacquate molto bene con acqua, aceto e/o bicarbonato.

-        Pulire la cappa: smontarla, immergerla in acqua bollente e sgrassatore, cambiare il filtro, anche quello a carboni attivi.  

-        Passate ai pensili dall’alto verso il basso, sopra e sotto, tutte le mattonelle con sgrassatore, sciacquare abbondantemente e asciugare.

-        Togliere lo zoccolo della cucina, scoprirete un mini-mondo, aspirate e lavate. Qui uso candeggina… quasi pura.

-        Pulire tavolo e sedie: se sono di un materiale resistente passate lo sgrassatore. Sciacquate e asciugate. Eventualmente sostituire i feltrini.

-        Passate l’anticalcare sulle rubinetterie (chimico o aceto bianco se volete essere bio)

-        Pulire e spolverare a fondo: tutte le superfici che non si fanno spesso (sopra e dietro i mobili, i termosifoni… se riuscite anche dietro). Non fatevi sconti: sgrassate tutte le piastrelle, perché il vapore acqueo che si condensa ovunque, contiene anche delle molecole di grasso o di zucchero, facilmente asportabili con acqua calda e sgrassatore. Asciugate con un panno pulito.

Passate ai pavimenti e battiscopa: anche qui, lo sporco è formato da polvere e molecole di grasso/zuccheri. Consiglio: per una volta passatelo chinati a terra, il mocio è superfluo. Lavate con lo sgrassatore e sciacquare con acqua bollente, molte volte.

Non dimenticatevi di:

-        Fare ordine tra le riviste, CD, DVD

-        Pulire i telecomandi: vi do una chicca, spesso abbiamo la tv anche in cucina che ci fa compagnia quando siamo immersi tra le padelle, a volte ci capita di toccare il telecomando con le mani non pulitissime, allora fate così: lavatelo bene con uno straccio strizzato molto bene, asciugatelo con la carta, e dopo foderatelo con la pellicola (quella che si utilizza per conservare gli alimenti) e fermatela con un pezzo di scotch. Facendo così rimarrà pulito e se per caso si sporca basterà passare uno straccio.

-        Sgrassare e pulire le ringhiere dei balconi, nonché anche i pavimenti;

-        Controllare scadenze dei farmaci

-        Lavare la cuccia e i giochi, nonché gli spazi dei nostri amici animali. 

Contatti

Se avete domande o desiderate richiedere informazioni contattateci

 

011 5504205

 

011 5504833

Siamo anche su Skype:

ceconsulenza

Scrivici compilando il MODULO

Orari di apertura

Dal lunedì al venerdì:

dalle ore 9:00 alle ore 12:30

dalle ore 15:30 alle ore 19:00

 

Sabato su appuntamento:

dalle ore 9:30 alle 12:30 

pomeriggio chiuso

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Consulenza Immobiliare Dott.ssa Alessandra Carovigno Via Italia 13 10034 Chivasso (TO) - Partita IVA:09119310010 Iscrizione R.E.A. presso C.C.I.A.A. di Torino n° TO - 1038120

Chiama

E-mail

Come arrivare